[stream flv=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/09/12344.flv img=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/09/2488-grande.jpg embed=true share=true width=480 height=320 dock=true controlbar=over bandwidth=med autostart=false /]

Si è parlato di dissesto idrogeologico stamane al consiglio comunale, problema che per altro noi cittadini conosciamo, ahimè molto bene, in aula anche il sindaco Buzzanca e gli Assessori Romano ed Isgrò. Quest’ultimo ha preso la parola per primo ed ha parlato dell’abbondante pioggia caduta negli ultimi tempi a Messina, circa 400 millimetri, dicendo più volte : “il comune ha bisogno di tecnici, tra cui un ingegnere idraulico, che all’amministrazione manca”, ha proposto poi di istituire una task-force di tecnici che si occupi del convogliamento delle acque piovane, della pulizia delle condotte idriche, affinché una eventuale pioggia di enorme portata non possa più provocare danni. Ha quindi richiamato tutto il consiglio comunale affinché attinga dalle casse per comprare almeno un escavatore, affermanfo infine che a breve tempo partiranno i lavori per le pulizie di spiagge e dei torrenti. E’ la volta dell’ Assessore Romano che nel suo intervento ha sottolineato che, a differenza dell’alluvione del 1° Ottobre 2009, la Protezione civile il 10 marzo, ha lavorato diversamente, ed è stata più efficace ed organizzata nell’affrontare tempestivamente i problemi. Ha anche ribadito che: “il piano regolatore và rivisto, apportando anche più controlli nelle autorizzazioni”, infine ha annunciato che ad Aprile ci sarà la settimana della prevenzione. Il Presidente Previti prende un attimo la parola per annunciare che si sta facendo il possibile per istituire un ufficio per la difesa del suolo. La parola passa finalmente al sindaco Buzzanca che interviene dichiarando come l’amministrazione comunale sia particolarmente attenta a questo fenomeno; poi passa a parlare dei problemi relativi al governo della Regione Sicilia ed alla revisione sul confluire dei fondi per quest’emergenza che il governo Lombardo ter ha apportato. Il Sindaco annuncia, quindi, che si sta trovando l’ accordo anche con il ministro dell’ambiente On. Stefania Prestigiacomo, per ottenere finanziamenti che vengano impiegati per le opere atte a risolvere questo tipo d’emergenza. Buzzanca infine è intervenuto sul nodo Ospedale Piemonte, sollevando il problema dei “soli” 78 posti destinati alla sanità messinese invece dei 121 posti per i quali si era stipulato uni accordo, affermando che interverrà egli stesso, presso l’Assessore regionale della Salute Russo, per chiedere delucidazioni in merito.