“Fino a quando non era stata ancora presentata la lista forse ci poteva ancora stare che l’assessore Dafne Musolino continuasse ad esercitare le sue funzioni, ma adesso che la sua candidatura è ufficiale ritengo che l’esponente della Giunta De Luca, esclusivamente per ragioni di opportunità, debba autosospendersi dalla sua carica!

Naturalmente nulla di personale nei confronti dell’assessore Musolino il cui instancabile lavoro tra l’altro è sotto gli occhi di tutti e che personalmente sto apprezzando, soprattutto nei delicati settori dei mercati e del commercio in genere.

Ma da un pubblico amministratore la cui posizione per altro le consente di detenere diverse deleghe che a loro volta le permettono di tenere costantemente i rapporti con le più disparate categorie di cittadini e lavoratori presenziando anche da “assessore in campagna elettorale” ad eventi vari, pur non in contrasto con le norme in tema di candidabilità, forse ci si aspetterebbe un piccolo, opportuno e comunque provvisorio passo indietro!

Tutto ciò ritengo di affermarlo non soltanto sotto il profilo della “deontologia politica”, ma anche nell’interesse dello stesso assessore, che certamente potrebbe condurre la sua campagna elettorale senza nubi sottraendosi così a possibili strumentalizzazioni, per poi tornare a ricoprire serenamente il suo incarico dopo il 26 maggio. “

Il consigliere comunale
Libero Gioveni

(NdR): Concordiamo con Libero Gioveni ma riteniamo che la sua corretta richiesta resterà senza risposta alcuna.
Al di là delle scelte individuali questo passaggio dovrebbe essere deciso dal suo dante causa il Sindaco Cateno De Luca che utilizza lo “scandalo” o il “non politicamente corretto” come ulteriore strumento di propaganda.
Non saranno sfuggite le sue foto in viaggio elettorale in Sardegna ….