Il segretario Comunale del Partito Democratico, Giuseppe Grioli, fa delle considerazioni riguardo la figura di Giuseppe Buzzanca  il quale avrebbe dichiarato di volere dimettersi da uno dei suoi incarichi.


“Stiamo diventando insofferenti dinnanzi al susseguirsi di dichiarazioni di questo tipo che periodicamente campeggiano sui giornali e nelle tv locali.I messinesi cominciano a non tollerare più il teatrino messo in atto dal Sindaco e le querelle tra quest’ultimo ed i rappresentanti della Regione.

L’ultima mossa del sig. Sindaco, è quella di annunciare le dimissioni, forse, dall’incarico di soggetto attuatore per l’emergenza alluvione, perché vuole più’ poteri, sottolineando che la Protezione civile regionale non è intervenuta durante la mini alluvione del 13 ottobre e quindi il Comune di Messina ed il Sindaco soggetto attuatore non può intervenire dinnanzi alle emergenze.

Il Sindaco di Messina non può intervenire durante l’emergenza in territori del Comune di Messina oggetto di ordinanza della Presidenza del Consiglio in cui egli stesso è soggetto attuatore? Francamente tutto questo ci appare come un altro atto della commedia, un’altra mossa mediatica.

Possiamo noi del PD rivolgere qualche domanda? chi è il responsabile della Protezione Civile nel Comune di Messina? l’Arch. Spanò, l’Ing Rizzo, il dott. Ruggeri? Ancora oggi questo non è chiaro.

Il genio Civile sta realizzando i lavori di messa in sicurezza di alcune parti del territorio, i progetti sono interamente finanziati dalla regione. Il Sindaco ha forse parlato con l’Ing. Capo ? Ha verificato quanti soldi mancano all’appello? Ricorda la telefonata in diretta della notte di Natale del Presidente Berlusconi , durante la Messa a Giampilieri, nel corso della quale il premier ha rassicurato i cittadini che non saranno lasciati soli? Ricorda le dichiarazioni del Sottosegretario Bertolaso quando arrivò a Messina con il suo elicottero? Siamo tutti abusivi? Dove sono le risorse del Governo Nazionale? Ricorda quando il PD e l’UDC alla camera ed al senato hanno presentato emendamenti per 100 milioni di euro? ricorda che quegli emendamenti furono bocciati dai parlamentari messinesi del suo partito? ricorda le rassicurazioni del senatore Nania quando argomentò il voto contrario all’emendamento? Nania: presto arriveranno i fondi per Messina attraverso il Ministero per l’Ambiente. Al sindaco Buzzanca ci permettiamo di suggerire, quando consegnerà i suoi poteri nelle mani del Presidente del Consiglio, di ricordare a costui che Messina aspetta ancora le risorse promessegli ed inoltre aspetta le scuse di Bertrolaso. Quanto alla difficoltà di comunicare con il Governatore Lombardo, approfitti dell’occasione e lo faccia chiamare dal Presidente Berlusconi il quale se è ancora presidente (purtroppo) lo deve anche al voto di fiducia dell’MPA in parlamento. Attenzione a tirare troppo la corda con la pazienza dei cittadini. Noi Messinesi siamo “Babbi”, ma esiste il punto di rottura e credo siamo ormai oltre il limite. Ciascuno faccia il proprio dovere, possibilmente senza alimentare scontri tra istituzioni che non aiutano i cittadini a stare più tranquilli. Diversamente chiederemo al Prefetto di farsi carico di sciogliere questi nodi. Forse è lui l’unica persona che al momento può esercitare serenamente i poteri di soggetto attuatore a Messina.”