Riceviamo e pubblichiamo:
La Lega in Provincia di Messina è pronta a confrontarsi elettoralmente per le amministrative del 2020
È questa la dichiarazione congiunta dei coordinatori cittadini di Messina e Barcellona P.G. , Dino Bramanti e Santi Lepro.
Nello specifico, aggiungono, a Barcellona e Milazzo valuteremo possibili alleanze per riportare finalmente le due città ad avere una Amministrazione efficace ed efficiente per il bene
Dei cittadini sui quali negli ultimi anni gravano gli effetti di bilanci comunali dissestati.

Dichiarazione che arriva dopo l incontro dei due esponenti assai vicini al senatore Stefano Candiani ( commissario della Lega in Sicilia) alla vigilia della visita di Salvini in Sicilia programmata in occasione della chiusura del centro di accoglienza per richiedenti asilo del 9 Luglio a Mineo per festeggiare l’ennesima promessa mantenuta.
La Lega – continuano i due esponenti- ha idee chiare del da fare e con chi farle, come anche detto oggi dal nostro commissario Stefano Candiani “La Lega NON è interessata alle poltrone ma a programmi politici credibili, che rispondano alle esigenze del territorio, non ci servono politici opportunisti…

—-

(NdR): Senza entrare nel merito, atteso che le elezioni dipendono da molti, troppi fattori, ci poniamo due quesiti:
A) A chi è rivolta l’affermazione sulle “Poltrone” ? Pensiamo al Comune di Messina ed al Sindaco De Luca e perchè ?
B) Vista questa volontà perchè intanto non si procede (come prevedeva la Legge Regionale) alla elezione del Consiglio della Città Metropolitana ristabilendo un minimo di democrazia, confronto ed operatività dell’Ente ?