Parterre è d’eccezione questa mattina nel Foyer del Teatro Vittorio Emanuele.

Il Sovrintendente Gianfranco Scoglio, che ha fatto gli onori di casa, l’Assessore regionale al turismo, sport e spettacolo Manlio Messina ed il Sindaco  Cateno De Luca hanno incontrato la stampa ed un folto pubblico per presentare la nuova governance dell’Ente Autonomo Regionale “Teatro di Messina”.

Scoglio ha fatto il punto della situazione dell’Ente e l’Assessore Messina ha ribadito la propria attenzione verso il nostro Teatro.

Molto “diretto”  il Sindaco De Luca che ha contestato duramente la politica del precedente Assessore sottolineando invece che con l’attuale Assessore Messina, se proprio non c’è una totale sintonia, esiste la possibilità del confronto e la speranza di essere capiti: il tutto da verificare con i futuri atti e decisioni che giungeranno da Palermo.
Completa sintonia invece  con Scoglio verificata in tutta una serie di “incontri clandestini” che fanno ben sperare per i rapporti Comune-Teatro.
De Luca non ha perso l’occasione per ribadire all’Assessore regionale la volontà dell’Amministrazione di uscire da TaorminaArte.

Nei servizi filmati il succo delle dichiarazioni mentre per i componenti del nuovo CdA riteniamo che occorra attendere i primi provvedimenti concreti.

 

Il nuovo CdA è presieduto da   Orazio Miloro (su indicazione della regione) e composto da Nino Principato e Giuseppe Ministeri (indicati dal Sindaco De Luca).

Da notare che la nomina regionale del Presidente Miloro è tutta esclusivamente politica (erano presenti l’on. Amata e l’ex Sindaco Buzzanca)  mentre quelle di De Luca, se pur politiche, appaiono  più improntate a novità e competenza.

Il CdA ha confermato i bravi Direttori Artistici Celi e Pappalardo
Buon lavoro a tutti !