Il 20 giugno abbiamo pubblicato il servizio che riproponiamo.

Oggi l’Amministrazione comunale ha diffuso il seguente comunicato del quale prendiamo atto e riportiamo in modo integrale:

PRESUNTA FUORIUSCITA DI REFLUO FOGNARIO: DOPO LE OPPORTUNE VERIFICHE PIENA FRUIBILITA’ E SICURA BALNEAZIONE DELLE COSTE

In merito alle segnalazioni dela presenza di reflui sulle spiagge in alcuni punti della zona nord di Messina e di sostanze varie in mare, apprese anche attraverso alcuni organi di informazione, l’assessore all’Ambiente Dafne Musolino precisa “di avere prontamente richiesto ad AMAM, con nota prot. n. 192594 dello scorso 20 giugno, di eseguire le verifiche del caso. A seguito di esse l’Azienda ha escluso qualsiasi contaminazione di natura fecale sui campioni prelevati in corrispondenza delle zone interessate, mentre con riferimento alla presenza di materiale solido galleggiante si è accertato che trattasi di sostanza di natura vegetale associabile a polline di alberi di conifere trasportate dal vento sulla superficie marina. Si tranquillizza la cittadinanza – conclude l’Assessore – sulla piena fruibilità delle coste e la sicura balneazione delle stesse”.

—–
il nostro servizio del 20 c.m.

Ci troviamo a nord di Contemplazione, con pista ciclabile da anni “senza parapetto” ed illuminazione insufficiente.
Ma non è questo il problema che ci preme evidenziare oggi.

Passando sentiamo, proveniente dalla spiaggia, un odore nauseabondo e scopriamo che là dove le acque bianche dovrebbero confluire verso il mare esiste un consistente rivolo, in piena attività, di liquami.

Da dove provengano non lo sappiamo:
dagli scarichi delle abitazioni costruite lato monte della strada ?
da una lesione della rete fognaria?

I fruitori della spiaggia libera che incontriamo si lamentano e ci  indicano una situazione analoga a meno di 50 metri.
Sottolineano di aver fatto la segnalazione telefonica alla Capitaneria, alla Polizia Municipale e Metropolitana con una unica ed unanime risposta: “non è di nostra competenza”.

Si perché Messina è piena di “competenze altrui…”.
E’ uno degli sport più praticati nei Palazzi che, con mansioni diverse, dovrebbero lavorare per la città !

Giriamo la segnalazione al Sindaco, nelle sue numerose vesti e responsabilità, giriamo la segnalazione all’ASL.

Dai giornali altro non si può pretendere, o lorsignori, sia quelli che hanno ottenuto i voti, sia quelli che i cittadini pagano (spesso anche molto) per la gestione, vorrebbero che fossimo noi ad individuare le origini dei problemi e magari risolverli?