“Abbiamo finito in questo momento una riunione di oltre tre ore con la dirigenza ed organo di controllo ATM in merito alla situazione debitoria: la situazione è irrecuperabile !

Nel piano di riequilibrio finanziario per stessa ammissione del Presidente del collegio dei revisori dei conti l’importo di € 32.435.044,92 non rispecchia le reali perdite di ATM al 31 dicembre 2013 in quanto le perdite effettive a quella data erano circa 50 milioni di euro.

Ho chiesto al Presidente del Collegio di relazionarmi in merito e di inviarmi tutti i verbali del collegio, per copia conforme, per il successivo inoltro alla Procura della Repubblica di Messina.

Lunedì si procederà con la delibera di messa in liquidazione di ATM in quanto il disastro quadro finanziario è peggiore di quello accertato qualche settimana fa.

Chi ha giocato sporco o vuole continuare a giocare sporco è giunto il momento che ne risponda di fronte all’autorità giudiziaria.

IO NON CI STO PIÙ !