Il Ministero dell’Ambiente ha adottato una serie di provvedimenti per la bonifica di siti contaminati ed ha rilasciato alcuneautorizzazioni alla costruzione e all’esercizio di elettrodotti appartenenti alla Rete di Trasmissione Nazionale.
Ministro Stefania PrestigiacomoPer quanto riguarda la Sicilia, il Ministro Stefania Prestigiacomo ha approvato il progetto di bonifica della Centrale di Augusta di competenza dell’ENEL nel SIN di Gela e Priolo.
Sul territorio nazionale, il Ministero ha approvato i progetti di bonifica delle seguenti aree:
Polo Nautico San Giuliano – Mestre di competenza del Comune di Venezia nel SIN di Venezia – Porto Marghera;
Feder Petroli Green Road di competenza della Enital nel SIN di Livorno;
ex Sitoco di competenza del Commissario delegato Orbetello nel SIN di Orbetello;
ex Sitoco di competenza della Laguna Azzurra nel SIN di Orbetello; fondali in concessione alla Società Cantieri Navali di La Spezia nel SIN di Pitelli-La Spezia; area urbana del Cillarese di competenza del Comune di Brindisi nel SIN di Brindisi.

“Le bonifiche- ha dichiarato il Ministro Prestigiacomo- oltre a rappresentare il superamento di importanti criticità ambientali sul territorio nazionale, rappresentano la base per porre i presupposti essenziali alle possibilità di riutilizzare le aree a fini socio-economici e approntare, inoltre, uno sviluppo realmente sostenibile di importanti realtà industriali.

Questi provvedimenti si aggiungono a quelli già disposti nei giorni scorsi per i progetti di bonifica dell’area “ex Alucentro” di competenza dell’Interporto di Venezia e dell’area “Montefibre” di competenza della Venice Newport Container and Logistics”.

D’intesa con la competente Direzione Generale del Ministero dello Sviluppo Economico e con le regioni interessate, sono state rilasciate una serie di autorizzazioni uniche alla costruzione e all’esercizio di elettrodotti appartenenti alla Rete di Trasmissione Nazionale, con le quali oltre a consentire di migliorare e ottimizzare le prestazioni della suddetta Rete è garantito un elevato livello di tutela ambientale.
In Sicilia è stata decretata la variante della nuova stazione elettrica di Villafranca Tirrena in Provincia di Messina.
Sono stati sottoscritti decreti anche per le seguenti opere:
nuovo elettrodotto in cavo interrato “Gadio-Porta Volta” in Comune di Milano;
variante linea elettrica aerea denominata “Vinchiana-San Pietro a Vico” nel Comune di Lucca;
varianti in cavo interrato all’elettrodotto aereo “Fratta-Secondigliano der. Casoria” in Provincia di Napoli;
varianti in cavo interrato all’elettrodotto aereo “Ciserano-Gorgonzola derivazione Italcementi” in Provincia di Milano;
nuovi raccordi all’elettrodotto “Parma Vigheffio-S. Quirico” in Comune di Parma;
stazione elettrica “Avellino Nord” in Provincia di Avellino;
varianti agli ingressi alla stazione elettrica di “Cislago” in Provincia di Varese.