[stream flv=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/07/13065.flv img=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/07/13065.jpg embed=true share=true width=480 height=320 dock=true controlbar=over bandwidth=low autostart=false /]

Al fianco delle inutili iniziative per le quali la regione lancia fondi,  come improvvisamente sostiene il Presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, la Provincia di Messina premia gli sforzi dell’assessore all’agricoltura, Maria Rosaria Cusumano, per l’organizzazione del Festival dei vini d.o.c. e i.g.t. (De Vini Natura) presentato ieri al Palazzo dei Leoni.

Si tratta di un’occasione importante per mostrare i prodotti enogastronomici nostrani e risollevare le risorse economiche delle piccole aziende siciliane. L’evento si svolgerà in tre differenti tappe, ognuna delle quali verrà dedicata alla presentazione di un vino. A Malfa (isola di Salina) il 18 Luglio si parlerà della Malvasia; il 25 e il 26 Luglio a Barcellona P.G. verrà dedicato un convegno al Mamertino; e infine il 10 e 11 Ottobre a Messina verrà inaugurata la prima Enoteca Provinciale. Nel corso di quest’ultimo incontro si discuterà del vino Faro. Il Festival è l’opportunità per i nostri produttori di mostrare i loro marchi e far si che la provincia di Messina diventi un punto di riferimento in questo settore. Le scelte fatte in questi ultimi anni per il rilancio di una vitivinicoltura di qualità sono già state premiate dall’attenzione di migliaia di operatori nazionali ed esteri allo scorso Vinitaly, nel corso del quale è stato premiato il Mamertino.

Questa nuova iniziativa non vuole far altro che aumentare l’interesse verso le produzioni agroalimentari che ci appartengono, nello specifico puntando i riflettori sui vini d.o.c. Del resto, come afferma l’assessore Cusumano, sostenere e sviluppare le produzioni agricole e agroalimentari costituisce il principale obiettivo strategico di quest’Amministrazione. Passare dalle presentazioni ai fatti è però molto diverso, e i benefici che questo tipo di iniziative possono portare alla Provincia si dovranno misurare nel tempo.