Franco Laimo propone devoluzione gettone di presenza per riacquistarla.

Dopo le modifiche al regolamento del Consiglio Comunale sorge la necessità anche per i consiglieri circoscrizionali di avere a disposizione il badges (c.d. tesserino) al fine di rilevarne con assoluta precisione l’orario di ingresso e di uscita dei lavori d’aula di consiglio e commissione.
Dal 4 ottobre però nella quinta circoscrizione i lavori d’aula sono totalmente fermi.

I badges sarebbero dovuti arrivare in tempi celeri al fine di poter riavviare le attività, ma proprio qualche giorno fa la notizia dell’impossibilità di stamparli a causa del guasto della stampante stessa e dell’incertezza sui tempi di riacquisto.

 

Il consigliere della quinta circoscrizione Franco Laimo al fine di alleviare il peso delle casse comunali ed al tempo stesso garantire celermente il regolare riavvio delle attività riguardanti i lavori d’aula propone la devoluzione di un gettone di presenza da parte delle 6 circoscrizioni per far fronte alle spese di acquisto della nuova stampante.”

Dott. Franco Laimo
Consigliere V Circoscrizione

°°°°°°

(NdR): Riteniamo assurda la situazione “denunciata”: per quattro soldi non può essere fermata l’attività degli organi elettivi!

Riteniamo urgente l’intervento del Sindaco De Luca e del Presidente Cardile perché con i fondi a disposizione del Sindaco e/o della Presidenza del Consiglio si provveda con urgenza:
a) risolvere il problema posto la Consigliere Laimo;
b) riattivare, secondo la normativa vigente, la “Sala Commissioni” di Palazzo Zanca

Riteniamo che non esistano scuse per non spendere il denaro necessario al funzionamento degli organi elettivi e non si debba ricorrere ad assurde “sottoscrizioni”: ne va della Democrazia.