Ora inizia il lavoro concreto.
L’atto approvato, non ha alcun effetto immediato, in quanto contiene soltanto «la sintesi dei principi generali delle azioni che dovranno essere avviate e tradotte in provvedimenti amministrativi per ricondurre i bilanci del Comune di Messina e delle partecipate sui binari del rispetto delle norme contabili e della compatibilità economico finanziaria».

Il consiglio approvando il Salva Messina si è impegnato, nei prossimi due mesi, a mettere in atto tutte le azioni, circa 500 delibere, necessarie per rimodulare il Piano di riequilibrio.

°°°°°

I risultati del voto:
APPROVANO in 20 : Antonella Russo, Felice Calabrò, Libero Gioveni, Biagio Bonfiglio, Nello Pergolizzi, Alessandro Russo, Piero La Tona, Daria Rotolo, Nino Interdonato, Slvatore Sorbello, Benedetto Vaccarino, Ugo Zante, Salvatore Serra, Giovanni Caruso, Giandomenico La Fauci, Giovanni Scavello, Giovanna Crifò, Pierluigi Parisi, Nicoletta D’Angelo

ASTENUTI in 2: il presidente Claudio Cardile, come da prassi, e il capogruppo del Pd Gaetano Gennaro.

CONTRARI: com preannunciato tutti i Consiglieri 5Stelle