L’iniziativa è del deputato Cinquestelle all’ARS Jose Marano, sottoscritta dall’intero suo gruppo parlamentare: il governo regionale di Nello Musumeci sia il “bridge” (ponte) tra l’industria agroalimentare e il Blockchain.
Cos’è il Blockchain? Spiega Mauro Bellini, direttore responsabile di blockchain4innovation.it: “Per capire l’importanza degli asset digitali unici usciamo dal nostro esempio legato a un generico documento word la cui eventuale duplicazione non comporta particolari problemi. Al contrario se pensiamo alla duplicazione di asset che rappresentano un valore appare evidente che la garanzia dell’unicità rappresenta un assoluto valore. Duplicare un asset progettato per rappresentare una valuta in digitale significa cancellarne il valore. Ecco perché il mondo della finanza prima di tutto ha compreso il valore della blockchain nella sua capacità di garantire l’unicità di un asset digitale. Lo stesso valore è ben compreso da tantissimi altri settori che stanno rappresentando in digitale prodotti e servizi e che hanno a loro volta ben compreso che il digitale permette di gestire in modo molto più efficiente scambi e transazioni solo ed esclusivamente se si garantisce la capacità di evitare duplicazioni, ovvero solo se si garantire l’unicità dell’asset. Esattamente come accade nel mondo reale”.
Questa “filosofia” applicata al settore agroalimentare vale a dire “istituire un registro pubblico aperto, condiviso, trasparente, sicuro ed immutabile, in grado di garantire la sicurezza ed il controllo dei prodotti”, aggiunge Jose Marano. Quindi, per il deputato Cinquestelle la Regione Siciliana deve agire come “bridge”, ovvero inclinare le realtà produttive locali ad aderire al Blockchain attraverso la contribuzione alle aziende per acquistare la dotazione tecnica necessaria, stimata nel suo disegno di legge in circa un milione duecento mila euro.
Il sistema Blockchain è stato tra i temi al centro del summit di influencer organizzato a Taormina (21-25 luglio 2019) dall’imprenditrice Julie Meyer.
Della portata della Blockchain ci parla uno degli ospiti della Meyer, Davide Lombardi.