Altri lavoratori protestano a Palazzo Zanca.
Oggi, dopo coloro che attendo i “Cantieri di Sercizio” è stata la volta dei lavoratori della società Terminal Tremestieri, società che gestisce (il Porto) di Tremestieri, nella quale sono impiegati 36 dipendenti.
I lavoratori, attualmente fermi, sono in attesa che venga espletata la gara d’appalto per trovare una società che gestisca i lavori, l’ultima è andata deserta.

Nel bando preparato dall’Autorità Portuale i dipendenti della Terminal Tremestieri non sono in alcun modo tutelati, non esiste nessuna clausola che garantisca la loro assunzione da parte della ditta vincitrice.
A tutela del posto di lavoro hanno chiesto un intervento politico.

Si sono rivolti al Sindaco (che è componente del Comitato Portuale) ma quest’ultimo ha ottenuto solo una clausola vaga, che di fatto non tutela nessuno e da loro solo la precedenza in caso la ditta vincitrice dovesse fare assunzioni oltre il proprio organico …
I sindacalisti hanno anche fatto vedere alla stampa una lettera con la quale Accorinti si complimenta e ringrazia l’Autorità per la “clausola” anche se nelle ultime tre righe, in un burocratese che non gli appartiene, evidenzia l’opportunità di far controllare il testo all’Autorità di vigilanza sulla compatibilità con il diritto comunitario

La protesta ha avuto un seguito in Consiglio Comunale (vedi altro servizio)