“Il sottoscritto Massimo Costanzo presidente dell’Associazione Progetto Sperone, che prevede nel proprio statuto tra gli scopi e le  finalità la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente, informa la S.V. che il Viale Ferdinando  Stagno D’Alcontres versa in condizioni indecorose. Già a Ottobre 2018 la scrivente Associazione aveva chiesto l’inserimento di questa importante arteria, nel programma “decoro Messina“. A Maggio 2019 aveva sempre con PEC richiesto un sollecito affinché venisse effettuata una pulizia integrale del viale.

Purtroppo ad oggi nulla di quanto richiesto è stato attuato. Premesso che siamo consapevoli dello straordinario sforzo che questa Amministrazione, in sinergia con gli operatori di Messina Servizi e il suo direttore Dott. Lombardo, sta mettendo in campo, vogliamo però ulteriormente motivare le nostre richieste affinché venga calendarizzato un intervento che possa ridare decoro a questo viale. Le foto allegate dimostrano senza dubbio le condizioni di assoluto abbandono. Lungo lo spartitraffico gli oleandri sono cresciuti a dismisura invadendo anche la carreggiata  ostruendo la visuale dei pedoni che si apprestano all’attraversamento.

La visuale dell’incrocio tra il Viale e la Via Archimede è ostruita da una folta e fitta vegetazione che di conseguenza  crea disagi agli automobilisti in transito. La neo rotonda, di dubbia utilità, al suo interno ha  una vegetazione fittissima. Rifiuti di ogni genere a  bordo strada che andrebbero spazzati. La  targa marmorea,  che riporta il nome dell’illustre  figura Messinese, Ferdinando Stagno D’Alcontres, Presidente dell’ARS della Regione Siciliana, Commissario Provinciale della Croce Rossa Italiana, solo per citare qualche cenno della sua biografia, è ormai cancellata e andrebbe ravvivata.

Il viale inoltre risulta essere  un importante arteria da e per Sperone – Faro Superiore. Conduce   all’Università degli Studi di Messina, all’Ospedale Papardo, prossimamente ad un centro commerciale, al CNR, al Campo da Rugby.  La condizione attuale del viale  rappresenta, oltre che un pericolo  anche  una quadro disdicevole considerato che residenti, studenti, lavoratori dipendenti etc., quotidianamente percorrono il Viale. Proprio gli studenti, provenienti anche dalla provincia e non solo,  che in questi giorni sono impegnati presso il polo Papardo dell’Università di Messina per i test d’ingresso a medicina e altre facoltà, hanno assistito a quanto detto.

La nostra non è una critica rivolta all’Amministrazione ma solo una maniera per attirare l’attenzione di chi ha tra le mani le sorti della Città. Per quanto detto in premessa si chiede, qualora ancora non fosse stato inserito:

  • di includere nel programma “Decoro Messina” il Viale Stagno D’Alcontres affinché possa essere riportato ad una condizione decente e mantenuto con cadenza programmata;
  • compatibilmente con gli interventi già programmati effettuare su tutto il viale e aiuole la potatura, disserbo e spazzamento(anche con mezzo meccanico);
  • ravvivare le due targhe marmoree che indicano il toponimo.

Nel rinnovare la disponibilità dell’Associazione Progetto Sperone a partecipare a incontri per trovare insieme soluzioni per la nostra municipalità, la sesta,  confidiamo in un Vostro riscontro scritto alla presente nota affinché  la scrivente e i cittadini possano seguire  gli sviluppi e la programmazione degli interventi ed evitare così ulteriori solleciti.”

—-

Lettera inviata da Costanzo a MessinaServizi, al Sindaco ed all’Assessore competente