Caro Direttore,
Ieri, le lelecamere di Messina web ci hanno mostrato il desolante degrato e l’abbandono in cui versa il Grande Camposanto di Messina, un cimitero monumentale che ricalca e conferma in maniera inequivocabile la vergognosa gestione di un amministrazione comunale che ha perso qualsiasi dignità. A Messina ormai non vengono rispettati neanche i defunti!
I cittadini fanno finta di non vedere, nessuno protesta, la politica dorme e quando qualcuno la sveglia in modo brusco, si risente, si agita, scalpita, cercando di defendere una civiltà che non esiste più da decenni! Ma cos’è questo risentimento? Se la città non si indigna neppure per lo stato miserando del suo cimitero e nessuno protesta per la sporcizia ed il luridume che inquinano vaste aree del nostro territorio, vuol dire che non sono soltanto gli amministratori che hanno perso la dignità, ma l’intera cittadinanza!
La mancanza di senso civico, lo scarso rispetto delle leggi, il prevalere dell’arroganza, hanno ormai preso il sopravvento a Messina, offuscando le menti degli onesti e deprimendone lo spirito.
Se ciò rispecchia la realtà, non abbiamo acuna speranza! Sognare una città diversa è legittimo, ma cambiare la mentalità dei messinesi è impossibile! ” A egregie cose il forte animo accendno l’urne dei forti, non certo alla progenia messinese attuale, “vil razza dannata”, immemore ed ingrata”.
E sarebbe stato meglio se le ceneri di Giuseppe La Farina fossero rimaste, per sempre a Torino!
Un caro saluto.
Emanuele Ferrara da Prato