L’Associazione nazionale della stampa online sarà protagonista a Glocal dove presenterà i nuovi progetti ALocal e Piccoli borghi in collaborazione con Google

Servizi e progetti di giornalismo di qualità sono il cuore della partnership che ha permesso ad ANSO – Associazione nazionale stampa online – di entrare nel programma GNI di Google. Il locale, spesso iperlocale  per la prima volta va a braccetto con il globale.

Uno dei progetti è “ALocal”, una vera e propria agenzia di stampa interna che permetterà a tutti gli associati di poter attingere alle oltre 5.000 news che quotidianamente vengono prodotte dalle testate iscritte ad ANSO. Inoltre Alocal non solo metterà a disposizione contenuti testuali, foto e video, ma permetterà, grazie agli accordi con i principali broadcaster nazionali e non, di monetizzare alcuni prodotti editoriali.
L’altro progetto riguarda i “Piccoli borghi” sparsi nei diversi territori. L’Italia è caratterizzata dai centri che spesso sono un patrimonio sottovalutato o che hanno storie di interesse generale che meritano di esser conosciute oltre gli stretti ambiti territoriali. Gli associati saranno protagonisti di una narrazione che partirà dal basso e si svilupperà in un sito specifico attraverso una produzione long form con interviste, data journalism, video che poi porterà alla realizzazione di un docufilm finale.

La presentazione della partnership avverrà a Glocal.
All’interno dell’ottava edizione del festival del giornalismo digitale in programma a Varese ci saranno due momenti dedicati alla partnership tra ANSO e Google.
Il primo venerdì 8 novembre con una sequenza di protagonisti nazionali e internazionali che racconteranno gli sviluppi di Google News Initiative a livello globale. A seguire si entrerà nel dettaglio dei nuovi progetti editoriali di ANSO e il panel conclusivo sarà dedicato a un confronto con il mondo politico. Un pomeriggio a 360° per entrare in diverse dimensioni della realtà del giornalismo.
Il giorno dopo ci sarà uno dei momenti clou del festival con la presenza a Richard Gingras, Vice President News di Google, intervistato da Mario Calabresi. L’associazione nazionale della stampa online mette a segno un successo importante dopo anni di lavoro sul territorio.

Marco Giovannelli

«Alcuni nostri associati lavorano con internet da oltre vent’anni – racconta Marco Giovannelli, presidente di ANSO – e siamo l’ossatura del sistema informativo per tanti territori. I nostri giornali sono come le Pmi per il mondo economico. In più viviamo una relazione diretta e continua con le comunità locali. Siamo cresciuti molto in questi anni e conosciamo sempre meglio la complessità dell’ecosistema dell’informazione e i cambiamenti che sono intervenuti in questi due decenni. Oggi non è più tempo della dicotomia classica carta/web che ci ha accompagnato fin qui. Noi siamo nativi digitali e sappiamo che il mondo dell’informazione ha vissuto stravolgimenti che non si arresteranno ancora per molto. In tutto questo i soggetti globali hanno un ruolo delicato e tutta la vicenda della legge sul copyright ne è una riprova. Non esistono soluzioni facili ed è illusorio pensare di risolvere i problemi economici dell’editoria grazie alla tassazione dei giganti del digitale. La nostra associazione avrà una partnership con Google per sviluppare diversi servizi agli associati. Una collaborazione senza alcun vincolo e che mira solo a far crescere le realtà locali e iperlocali».

Il festival Glocal sarà quindi l’occasione per raccontare gli sviluppi di ANSO, ma anche conoscere esperienze importanti a livello globale. Nei quattro giorni del Festival ci saranno incontri promossi in collaborazione con Google: dai seminari di formazione gratuita sugli strumenti per il giornalismo digitale con Clara Attene, Teaching Fellow del Google News Lab, ad alcuni approfondimenti sulla Google News Initiative (GNI), il progetto avviato da Google per supportare il giornalismo di qualità nella sua transizione al digitale. A presentarli, Riccardo Terzi, Head of News partnership di Google in Italia e CEE.
Grazie alla collaborazione con Google, per la prima volta in Italia saranno presenti i protagonisti di alcune delle realtà del mondo dell’informazione sostenute dalla Google News Initiative: l’8 novembre (ore 14) i fondatori di Chicas Poderosas, Noteworthy e The enemy condivideranno sul palco di Glocal le loro esperienze giornalistiche e di collaborazione con Google in una riflessione aperta con Annalisa Monfreda (direttrice Donna Moderna) e Marco Tedeschini Lalli.

Tutti gli incontri di Glocal sono validi per il conseguimento dei crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti. Per iscrizioni consultare la piattaforma Sigef.