La Don Bosco chiude al secondo posto il 1° Round di Coppa Italia maschile di hockey su prato giocatosi sabato scorso sul campo in sintetico della cittadella universitaria di Messina.
La formazione barcellonese si presenta al primo impegno ufficiale della stagione con tante pesanti assenze: sono 7, infatti, i titolari indisponibili per mister Giuseppe Genovese, che si affida così alle nuove leve provenienti dal settore giovanile. Sono proprio gli under a fare la differenza nel primo match con la Gs Raccomandata di Giardini Naxos (già sconfitta per 1-0 dal Cus UniMe nel primo incontro del pomeriggio). Contro una squadra di grande esperienza ulteriormente rinforzatasi quest’anno con l’arrivo, tra gli altri, dalla A2 dell’allenatore/giocatore Lo Cascio, la Don Bosco sfrutta la forza e la velocità dei propri giovani e riesce ad imporsi con un netto 8-0 sugli avversari (4 Giunta, A.Mazzeo 2, Pino 2).
Nella seconda partita la Don Bosco, costretta a rinunciare anche a Genovese e Di Pasquale, riesce a contenere al forte Cus UniMe solo per metà gara. Stanchezza e panchina corta fanno la differenza: risultato finale 6-1 per i cussini (di A. Mazzeo l’unica rete barcellonese), che si qualificano così per il 2° round che si giocherà a Roma il 15 settembre.
Soddisfazione in casa Don Bosco per la buona prestazione e per l’incoraggiante esordio di molti giovanissimi. Così il tecnico Genovese: “Abbiamo giocato con grinta e motivazione entrambi i match, sfruttando le armi a nostra disposizione contro giocatori di gran lunga più esperti di noi. C’è ancora tanto da lavorare ma la strada è quella giusta”.

Previsto per ottobre l’avvio del campionato di Serie B nel quale alle tre formazioni messinesi si aggiungerà anche il Valverde U21.