La squadra giallorossa, dopo un buon primo tempo dove però non riesce a concretizzare, cade sotto i colpi di Garcia e Silenzi. Nel secondo tempo il primo porta in vantaggiosa formazione calabrese. La replica di Crucitti rimette in equilibrio la partita. La beffa arriva nel finale di gara, a due minuti dal 90′, con la rete di Silenzi da posizione di sospetto fuorigioco.

Una sconfitta dal retrogusto amaro.

L’Acr lascia il “Morreale – Proto” di Cittanova con tanta rabbia addosso per non aver raccolto nulla nonostante la prestazione positiva, ma anche per il modo in cui è maturata questa sconfitta.
Dopo un primo tempo dominato dalla squadra di Rando sul piano del possesso palla, ma conclusa sullo 0-0, l’Acr subisce l’1-0 al 24′ della ripresa, quando Garcia si beve la difesa avversaria e batte Michele Avella. La reazione dei giallorossi non si fa attendere: è Crucitti che al 27′ sigla la rete che riporta in parità la partita, sfruttando la sponda di Saverino e concretizzando da distanza ravvicinata. Il punteggio si ribalta nuovamente a favore della formazione casalinga al 43′: Silenzi riceve palla in posizione che sembra essere di fuorigioco e segna il definitivo 2-1. A nulla sono servite le proteste degli ospiti, che maturano così la prima sconfitta della gestione Rando. L’Acr tenterà di rifarsi già domenica 20 ottobre nella partita interna contro il Roccella.