La squadra giallorossa si è imposta in casa della Lidopogap Palermo con il punteggio di 3 a 5, assicurandosi la certezza matematica di chiudere il torneo in una delle due prime posizioni della classifica. Al “PalaOreto” sono scese in campo due formazioni rimaneggiate, tra squalifiche ed infortuni, che hanno dato, comunque, vita ad una partita piacevole da vedersi e caratterizzata da grande sportività su entrambi i fronti. A segno per i messinesi: Massimo Di Dio (doppietta), Fabio Interdonato, Angelo Spadaro e Giuseppe Bruno. Sabato sfida casalinga con il Melilli.
SceltaL’Atletico Villafranca conquista a Palermo la sesta vittoria esterna in campionato che, aggiunte le tre ottenute in Coppa Italia, rende ancora più importante un’annata di suo già ricca di soddisfazioni. La squadra giallorossa del presidente Franco Feminò si è imposta in casa della Lidopogap Palermo con il punteggio di 3 a 5, assicurandosi la certezza matematica di chiudere il torneo in una delle due prime posizioni della classifica. Al “PalaOreto” sono scese in campo due formazioni rimaneggiate, tra squalifiche ed infortuni, che hanno dato, comunque, vita ad una partita piacevole da vedersi e caratterizzata da grande sportività su entrambi i fronti. SalutoIn apertura, i peloritani sboccano il punteggio con il capitano Massimo Di Dio, che poi concede il bis e raggiunge quota 39 reti nella speciale classifica dei cannonieri. Prima dell’intervallo, lo stesso Di Dio serve un pregevole assist a Fabio Interdonato, che realizza lo 0 a 3. I sempre propositivi padroni di casa riducono le distanze nella ripresa, grazie alle reti messe a segno da Tortorici e Renda. Pietro PinoTra le due realizzazioni è, però, un guizzo di Angelo Spadaro a garantire il doppio vantaggio ai ragazzi allenati da Nino Rinaldi.  Il bravo Tortorici firma poi la sua doppietta, mentre un perfetto diagonale di Bruno chiude – di fatto – i conti (3-5). Da segnalare, il debutto in C1 per il giovane portiere (classe ’91) Pietro Pino, la seconda presenza consecutiva del sedicenne Claudio Venuto e la terza marcatura negli ultimi due incontri disputati per l’esterno Giuseppe Bruno (classe ’90). PassaggioCon questi tre punti Aloisi e compagni salgono a quota 58 in graduatoria e si mantengono a tre lunghezze dalla capolista Sporting Peloro (61), vittoriosa in casa con il Pro Gela (6-0). Sabato sfida casalinga con il forte Mellilli. L’Atletico Villafranca “ringrazia, infine, la società Lidopogap Palermo per l’ottima accoglienza ricevuta e le augura ritornare presto nel massimo campionato siciliano di calcio a 5”.
TAB. LIDOPOGAP PALERMO – ATLETICO VILLAFRANCA 3-5 (0-3)

LIDOPOGAP PALERMO:
Alaimo, Picone, Ventimiglia, Gentile, Mosca (K), Renda, Tortorici. All. Giacomo Mosca.
ATLETICO VILLAFRANCA: Aloisi, Interdonato, Spadaro, Bruno, Di Dio (K), Venuto, Pino. All. Nino Rinaldi.
ARBITRI: Di Benedetto di Marsala e Scardino di Enna.
RETI: 6’ e 15’ Di Dio; 28’ Interdonato; 5’ s.t. e 21’ s.t. Tortorici; 9’ s.t. Spadaro; 12’ s.t. Renda; 27’ s.t. Bruno.