La squadra dei laghi, imbottita di infortuni ed assenze, cede per 5 a 1 nel secondo derby stagionale. Nell’ultimo turno casalingo, da giocarsi contro il Carlo Gemmellaro, le rivierasche proveranno a riagguantare il quarto posto.
Con la sconfitta nel derby (5 a 1) il Ganzirri cede per la seconda volta nella stracittadina, ma, considerando le due affermazione della passata stagione, può dirsi ristabilita la parità.
Così come nel match di andata, la gara è apparsa gradevole e ben giocata per quasi tutto il primo tempo, ma al 28’ minuto l’equilibrio si è spostato a favore delle rossonere, a causa di un’ingenuità delle atlete del presidente Salvatore Molino rimaste a protestare mentre l’azione proseguiva e si concludeva con lo svantaggio. All’avvio della ripresa, l’ASPG si ripresenta sul rettangolo di gioco priva di Ketty Talamo, fermata da un infortunio che, con le assenze di Alessia Solano e Cettina Vita, priva le rivierasche di un’altra importante pedina soprattutto in fase realizzativa.
Al 35’ minuto l’episodio che cambia il match, infatti, dopo numerosi interventi di ottima fattura, l’estremo difensore rivierasco valuta male un tiro cross che si insacca alle sue spalle. Sotto di due reti la squadra della Parrocchia di Ganzirri alza il baricentro rischiando il tutto per tutto, ma viceversa lascia l’iniziativa ai contropiedi delle padrone di casa che, tra il 40’ e il 53’, ipotecano il risultato finale; inutile la rete di Stefania Corrao, giovanissima della compagine gioalloblù, che al 58’ realizza la sua quarta marcatura stagionale.
A fine gara queste le parole del tecnico Nicola Famà:”Innanzitutto faccio i complimenti alla Fiamma Rossa perché, con la vittoria di oggi, ha praticamente ipotecato la supremazia nel girone di qualificazione. In merito alla gara, credo che fino al 40’ minuto abbiamo giocato un match alla pari, anzi credo che avremmo meritato qualcosa di più; purtroppo mancavano due pedine importanti del nostro organico a cui si è aggiunta, durante la gara, anche Ketty Talamo. Sotto di due reti, e con le stesse persone in campo per quasi tutto il match, abbiamo tentato di riaprire la gara intensificando le offensive, viceversa siamo state più volte colpite in contropiede; questo spiega il pesante risultato finale”.
Le ragazze dei laghi, torneranno in campo giorno 21 marzo, quando ospiteranno il Carlo Gemmellaro; la gara andrà di scena presso il palazzetto dello sport “Primo Nebiolo” di villaggio Annunziata.