L’Acr esce sconfitto in malo modo dal derby casalingo con il FC Messina.

Primo tempo scialbo da parte di entrambe le squadre, poche le occasioni nitide create. Da rilevare al minuto 41 il tiro di Ott Vale finito a lato di Aiello, con un destro insidioso dal limite dell’area.
Nel secondo tempo è l’Acr ad affacciarsi nell’area ospite al ‘2: Saverino, dopo un’azione insistita, calcia dai trenta metri ma non trova la porta.
Al ‘7 cambia il parziale. Una svista della difesa dell’Acr apre la strada a Brunetti che serve Dambros al limite dell’area, bravo a far partire un destro a giro che spiazza Avella. Pochi istanti dopo, il FC Messina trova lo 0-2: ancora Brunetti è bravo a sfruttare una palla persa e rilanciare Carbonaro che, con uno scatto, brucia la difesa di casa e trova la rete del doppio vantaggio. Uno-due fulminante del FC Messina che smorza le velleità di rimonta dell’Acr.
Dopo una timida reazione della squadra di Rando, con Strumbo, che su corner di Crucitti, manda alto sopra la traversa da buona posizione.
Al ’21 giunge il ko definitivo: calcio d’angolo per il FC, ancora Carbonaro trova la rete staccando di testa più in alto di tutti, firmando lo 0-3 finale e la doppietta personale.
Tramortito dai colpi a ripetizione, l’Acr prova ad accorciare le distanze. Bella combinazione Siclari-Crucitti con quest’ultimo che prova un bel diagonale sfiorando il palo.
Il FC, non ancora sazio del punteggio, ci riprova con Marchetti il cui destro si stampa sul palo.
Le ultime incursioni sono dell’Acr. Al ’44 Aiello è bravo ad intervenire sul calcio di punizione di Crucitti. Due minuti più tardi il tiro di Ott Vale si infrange sulla traversa, scrivendo la parola fine sul match.
Prossima trasferta a Corigliano per un Acr scosso dalle dimissioni riportate dallo staff dirigenziale, tecnico e medico.
Riportiamo di seguito il comunicato:
La presente per comunicare che, al termine della partita odierna, l’intero staff dirigenziale, tecnico, medico e tutti i collaboratori dell’Acr Messina hanno presentato alla proprietà le dimissioni dai rispettivi incarichi.
L’attuale momento e i risultati di una stagione fin qui lontana dalle aspettative della piazza e della proprietà hanno imposto a tutti un’assunzione di responsabilità, nella speranza che questa decisione possa aiutare la società a ripartire nel modo migliore e pianificare gli interventi necessari per dare a sé stessa, alla città e alla tifoseria le soddisfazioni che meritano.
Da parte di chi fino ad oggi ha avuto l’onore di lavorare per l’Acr Messina il doveroso ringraziamento nei confronti della proprietà, per aver messo tutti nelle condizioni ideali per operare al meglio, e a quanti hanno offerto il proprio aiuto, supporto e incoraggiamento”.